Pianifica la vacanza

Ultimi posti liberi – Last Minute

Si assicuri adesso gli ultimi posti liberi online -
veloce & comodo! Con la garanzia del miglior prezzo.

Caricare Un attimo per favore ...
alle ultime camere rimaste

 Offerte  Buono regalo

Se ha domande ci puó contattare
al numero 0039 0474 710386 oppure
inviare una mail a info@berghotel.com.
Siamo a Sua completa disposizione!

 

17. Via Ferrata Michielli Strobel (2.240 m)

Difficoltà: 3
Valutazione complessiva: 2

 

Tipologia del percorso 30% cavo d’acciaio, una scala di ferro e staffe di ferro, 70% sentiero
Tempo complessivo: ca. 5 ore
Dislivello salita e discesa, rispettivamente: 950 m
Tempo d'accesso: ca. 1,5 ore
Tempo per la ferrata: ca. 2 ore - 520 m di dislivello
Tempo di discesa: ca. 1,5 ore
Orientamento: ovest

Download tour in formato pdf

Accesso stradale e punto di partenza

Da Dobbiaco attraverso la Val di Landro verso Fiames, poco prima di Cortina. Parcheggio di fronte all’Albergo Fiames.

Difficoltà e informazioni generali

Percorso molto vario, continuamente interrotto da cenge inclinate. Sulle cenge la salita si snoda tra i pini mughi; i risalti tra le cenge sono assicurati con fune d’acciaio ben tesa e sono facilitati da una scala. I passaggi su roccia sono in parte molto esposti.

Avvicinamento

Dal parcheggio (1293 m) si segue il sentiero segnato (cartello indicatore di fronte all’albergo Fiames) verso sud-est, attraversando due volte una strada forestale. Si seguono i segnavia e i cartelli indicatori, fino a un ripido canalone detritico che porta faticosamente ai piedi della parete (cartello). Il sentiero procede senza possibilità di assicurarsi verso destra attraverso una cengia con mughi portando all’attacco.

Informazioni sul percorso

Lunga escursione di vetta, che prevede buona condizione fisica ed esperienza con le ferrate. Sulla ferrata vera e propria si trovano lunghi tratti facilmente percorribili.

Caratteristiche e dettagli tecnici

Ferrata lunga, interrotta da cenge inclinate, sulle quali si può seguire comodamente un sentiero. Tutti i passaggi ripidi sono totalmente assicurati.

Discesa

Dalla cima si scende per un breve tratto e si seguono poi le tracce di sentiero verso destra in direzione nord fino alla Forcella del Pomagagnon. Attraverso il largo canalone detritico si scende, o si scivola, fino all’inizio della macchia di mughi. Un sentiero marcato (cartello indicatore) riporta al punto di partenza.


Dati di accesso