10 top cose da vedere a Sesto

Berghotel a Sesto

10 top-cose da vedere a Sesto. Ed in mezzo: il Berghotel.

E` la natura la star in assoluto da noi nelle Dolomiti di Sesto ed nelle Tre Cime Dolomitit, Dolomitit di Sesto. La numero uno sono le Tre Cime di Lavaredo che sono anche il simbolo dell' UNESCO Parimonio dell'umanità - questo vale d'estate e l'inverno però ci sono moltissimi altre bellezze come la meridiana di Sesto, la Val Fiscalina e non mancano cultura, storia e tradizioni.
 

1. Tre Cime di Lavaredo & UNESCO-Patrimonio dell'umanità

Le Tre Cime, il simbolo delle Dolomiti che sono diventati Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO nell'anno 2009, sono senza dubbio fra le montagne più belle e più fotografate del mondo. Fanno parte delle Dolomiti di Sesto e sono una meta perfetta non solo per scalatori di tutto il mondo, ma soprattutto per escursionisti di tutti i livelli. Raggiungibili per una strada a pedaggio dal lato Sud e poi ca. 1,5 di cammino oppure direttamente dal Berghotel a piedi!

Tre Cime di Lavaredo

2. Parco Naturale delle Tre Cime

Il Parco Naturale delle Tre Cime è stato fondato nel 1981 - è grande 11.891 ettari  è situato in Sudtirolo nei comuni di Sesto, San Candido e Dobbiaco. Il centro del Parco Naturale sono le Tre Cime, che gli hanno dato anche il nome. In questa zona protetta ci sono molti posti che hanno contribuito alla fama del parco come la Val Fiscalina, le cime della meridiana di Seso, il lago di Landro e Dobbiaco solo per elencare alcuni.

3. Il duomo di San Candido ed il mercato

Il duomo di San Candido è la costruzione sacra di stile romanico del 13. secolo più ricca e matura dell’arco alpino orientale. Il Duomo è la chiesa madre della Pusteria orientale. Dal 19. secolo ha assunto tutte le funzioni come parrocchia di San Candido di San Michele Arcangelo. I patroni della Collegiata sono i santi Candido e Corbiniano. Possiede un atmosfera assolutamente patricolare e dietro il portale di entrata si trova la costola del gigante Baranci, che aiutava alla popolazione a costruire il duomo. Oltre al duomo, San Candido Vi offre un mercato che regolarmente prende posto al centro del paese. Uteriori informazioni tovate qui.

http://www.pfarrei-innichen.com/global/images/portfolio/fulls/stiftskirche13.jpg

4. Monte Elmo

Una perfetta zona sciistica d'inverno, una vetta super panoramica e facile da raggiungere d'estate - questo è il Monte Elmo. Questa montagna, alta 2.433 m è la più occidentale della cresta carnica nelle Tre Cime Dolomiti, Dolomiti di Sesto e collega l'Italia con l'Austria. Si arriva al Monte Elmo direttamente dal Berghotel a piedi, con la Mountainbike oppure con gli sci, sia normali che sci d'alpinismo e tutto dalla soglia di casa. Anche la funivia parte poco lontano dal Berghotel.

5. Val Fiscalina e la merdiana di Sesto

lunga ca. 4,5 km - una valle da favola, parte da Moso, una frazione di Sesto fino alla capanna Fondo Valle. Campi di larici in mezzo a montagne maestose - sembra di essere in una fiaba, questa è la Val Fiscalina e meno gente è, più bella e più suggestiva diventa. È per se una meta ma è anche e soprattutto il punto di partenza per innumerevoli escursioni e passeggiate sia d'inverno che d'estate. D'estate è punto di partenza verso il rifugio Locatelli, il rifugio Comici, il classico giro dei 3 rifugi, la strada degli alpine e molte altre e d'inverno è un paradiso del fondo, delle ciaspole e di passeggiate invernali. Per lo sci d'alpinismo è il massimo, un punto di partenza che non ha uguali - come minimo 10 escursioni con gli sci, una più bella dell'altra ma solo per esperti oppure in compagnia di un'esperta guida, come le guide della scuola alpina Tre Cime - Dolomiti di Sesto.

Val Fiscalina

La merdiana di Sesto

la più grande meridiana del mondo, la meridiana naturale di Sesto. Le punte di 5 montagne formano un'orologio solare (non completo) che non si trova un'altra volta. La cima Nove, la cima Dieci (o Croda Rossa), la cima Undici, la cima Dodici e la cima Una sono i protagonisti di questo orologio e d'inverno questo orologio solore segna il tempo in modo corretto in base alla posizione del sole. D'estate con l'introduzione dell'ora legale la meridiana di Sesto è stata ingannata.

La merdiana di Sesot

6. Museo Rudolf Stolz, la chiesa San Pietro e Paolo ed il cimitero

Il museo Rudolf Stolz a Sesto espone in due sale soprattutto progetti e bozzetti dei numerosi affreschi, oltre a studi, acquerelli e lavori di grafica. Oltre a questa esposizione c`é una sezione su “Rudolf e Albert Stolz pittori di guerra 1915/16”. La chiesa dei Santi Pietro e Paolo é la chiesa parrocchiale di Sesto ed é stata costruita nel XIX secolo. Durante il corso della Prima guerra modniale é stata danneggiata, ma poi ricostruita tra 1921 e 1923. Vicino alla chiesa si trove il cimitero di Sesto che forma un complesso veramente da vedere. Con tutti gli annessi è molto particolare e di una bellezza unica. Ci sono soprattutto i dipinti dei fratelli Stolz che possono essere ammirati anche nel museo, che si trova in piazza a Sesto.

Museo Rudolf Stolz

7. DoloMythos - Il museo del Patrimonio Naturale dell’Umanità

Nel centro di San Candido si trova il museo DoloMythos che Vi mostra la storia e la formazione dei Dolomiti. Oltre a questo, Michael Wachtler fa vedere la sua scoperta piú grande: insieme ad amici ha fatto il più grande ritrovamento d’oro delle Alpi. Riuscivano a trovare intorno ai 20 chilogrammi d’oro puro. Anche Voi stessi potete diventare avventurieri o dei cacciatori di tesori nascosti nel campo dei cercatori di tesori, che fa parte del museo. Orari d´apertura e prezzi trovate qui.

8. Bellum Aquilarum - museo all'aperto della Grande Guerra e la forte di Monte di Mezzo

Sesto durante la prima Guerra era uno dei centri strategici ed il fronte passava praticamente in mezzo la valle. Questo periodo tra il 15 - 18 ha lasciato molti segni che tuttora sono visibili e le ferite non sono ancora del tutto chiuse. Sotto la Croda Rossa - Cima 10 e sopra la Val Fiscalina sono state restaurate non solo le trincee ma hanno fatto in modo che si può immaginare cosa è successo in questo periodo maledetto. Bisogno vedere questo posto e capire cosa vuol dire guerra - che sia un posto di una bellezza straordinaria circondata da pareti di roccia è una cosa secondaria, ma inviata anche alla visita chi non è interessato alla storia. Nel 1882 a Sesto sono state costruite 2 fortificazioni su entrambi i lati della Valle. Sul lato meridionale il forte Heideck e sul versante nord il forte Monte di Mezzo. È rimasto solo il forte Monte di Mezzo, intatto e come simbolo di una costruzione innutile e simbolo di guerra.

Bellum Aquilarum - museo all'aperto della Grande Guerra

9. MMM - Messner Mountain Museum

A Brunico e a Plan de Corones si trovano due dei sei musei di Reinhold Messner. Il museo MMM Ripa nel Castello di Brunico, situato sulla collina a sud del capoluogo della val Pusteria, e dedicato alla montagna. Circondato da masi contadini, il castello ospita il museo dei popoli di montagna. Dal museo MMM Ripa si gode una splendida vista su Plan de Corones. Orari d´apertura e prezzi trovate qui. Il museo MMM Corones si trove a Plan de Corones (2275 m) ed è dedicato all'alpinismo tradizionale. Allestito in una struttura che offre una visita spettacolare sulle grandi pareti delle Dolomiti e delle Alpi. Orari d´apertura e prezzi trovate qui.

10. Museo dei presepi

un museo molto particolare e sicuramente non per tutti. Rispecchia le nostre tradizioni e una forma di artigianato di altissimo livello. Senz'altro difficile da vedere altrove - presepi di tutti i tipi e tutti gli secoli - si trova a Sesto in piazza presso l'albergo Luna.

Museo dei presepi

 
  

Escursioni a Sesto

Escursioni a Sesto e nei dintorni

Escursioni con partenza direttamente dall'hotel - il Berghotel, il punto di partenza ideale!

continua

Dolomiti di Sesto

Dolomiti di Sesto

Le Dolomiti di Sesto, un paradiso in estate come in inverno

continua

Gite in mountainbike

Gite in mountainbike

L’Alta Pusteria – avventura bici nel cuore delle Dolomiti

continua

Richiesta rapida Arrivo Partenza E-Mail continua

Dati di accesso